Cerca

nivosliderimage
Servizio della trasmissione "LE IENE" sulla uccisione di Mastrogiovanni
nivosliderimage
Un Progetto per le scuole
nivosliderimage
La società dei devianti. Il nuovo libro di Piero Cipriano
nivosliderimage
Esodi, il grido solitario dei migranti - Performance suggestiva alla Pelanda del Macro Testaccio a Roma
nivosliderimage
Recensione: Sulle tracce di un poeta pazzo: Giovanni Antonelli
nivosliderimage
VI ASPETTIAMO TUTTI I GIOVEDI'

Mastrogiovanni

mastrog

Condannati gli infermieri- 
Sconti di pena ai medici
.
Per tutti sospensione della pena

continua
image

morire, invisibili, sotto gli occhi di tutti. E’ il caso di Francesco Mastrogiovanni,maestro elementare di 58 anni, morto nel reparto psichiatrico dell’ospedale di Vallo della Lucania, le cui ultime ore di vita vengono raccontate da Costanza Quartiglio nel suo film documentario “87 Ore”.

continua

Eventi

IMG-20160610-WA0006

Nessun posto può essere più adatto per entrare in contatto con l’altro se non quello dove “gli altri” si uniscono per vedere riconosciuta la propria esistenza, cittadinanza e identità.

continua
ESODI_per_Catalogo

07/05/2016 ore 19:00, 

Tevere Art Gallery,  Roma,

Via Di Santa Passera, 25

Performance Art di Barbara Lalle e di Gianluca Sanguigni

con Barbara Lalle.

con la partecipazione straordinaria

di Cathy Marchand e il  Parruccoro diretto dal Maestro Luca Pellegrini

con l’installazione  del collettivo Easypop dal titolo "Qualche metro quadro di riflessione"

Il tema della possibilità o impossibilità di comunicare è interpretato come un viaggio.

Le attrici descrivono una partenza come un distacco dalle certezze, poi un percorso che non tutti riescono a superare, ed infine il momento di contatto con l’altro, non sempre facile o prevedibile.

continua

Pubblicazioni

Divieto d'infanzia. Psichiatria, controllo, profitto.

Chiara Gazzola, 2008. "Divieto d'infanzia. Psichiatria, controllo profitto", Biblioteca Franco Serantini". ISBN 978-88-894113-31-9.

continua
cipr

Lo psichiatra riluttante, Piero Cipriano, torna a raccontare di  depressi, schizoidi, suicidi, hikikomori, nichilisti, rom, migranti, cristi in croce e anormali d’ogni sorta, nel suo terzo libro La società dei devianti (Elèuthera 2016). Lo fa senza perdere il tratto acuto di una scrittura leggera e di un pensiero critico che ha caratterizzato il suo esordio e completa, così, una trilogia che fornisce, anche ai non esperti, un quadro di insieme dei servizi di salute mentale e delle pratiche psichiatriche.

continua